Credito Cooperativo
Primo Piano
15/09/2021
Indagine sulla finanza sostenibile

Nel nostro sito e nelle nostre pagine social è stato pubblicato un questionario per soci e clienti finalizzato ad un sondaggio sulla crescita sostenibile.

Il concetto di crescita sostenibile è divenuto ormai un tema centrale del contesto sociale e politico e richiede un ripensamento complessivo dello sviluppo economico, prima orientato alla sola valutazione degli indici di produzione industriale e di valore economico/redditività.

La promozione anche nell’ambito dell’attività bancaria di strategie orientate allo sviluppo sostenibile, dunque attente ai temi sociali, climatici e ambientali è diventata una priorità al fine della crescita economica.

Nel descritto contesto, anche la finanza deve fare la propria parte e le Banche di Credito Cooperativo – da sempre impegnate per il benessere della comunità in cui operano – vogliono fare ancora di più.

Per questo viene proposta, da parte di Federcasse, l’opportunità di esprimere le proprie valutazioni sui temi della sostenibilità attraverso il questionario di cui sopra.

Attraverso le risposte– tutte gestite in formato anonimo – si avrà la possibilità di rappresentare cosa è importante sotto questo aspetto, contribuendo così alla capacità del Credito Cooperativo di cogliere le istanze ed esigenze e di sviluppare prodotti e servizi che possano soddisfare sempre più adeguatamente le aspettative di sostenibilità sociale e ambientale.

Clikka QUI per accedere al questionario.

Grazie per il vostro tempo!

 
31/08/2021
Superbonus: accordo con Confesercenti

Superbonus: siglato accordo tra Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea e Confesercenti.

Grazie a questa partnership, le due realtà collaboreranno sul territorio per valorizzare le opportunità previste dalla normativa per la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza sismica degli edifici.

La nostra BCC Vicentino aderisce al Gruppo Iccrea e quindi i nostri consulenti sono a disposizione per fornire tutte le informazioni necessarie.


Per saperne di più clikka qui o telefona a una delle nostre filiali!

 
09/09/2020
Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria (DCNF)

La prima Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria (DCNF) condensa il nostro contributo come Banca di Comunità aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea a favore di un modello di sviluppo fondato su un nuovo paradigma economico sostenibile, che non lasci indietro nessuno.

Come BCC del Gruppo Iccrea ci distinguiamo per la scelta di costruire insieme il bene comune. Promuoviamo lo sviluppo della cooperazione e l’educazione al risparmio e alla previdenza, la coesione sociale e la crescita responsabile e sostenibile dei territori nei quali operiamo. 

Attraverso la mutualità e il sostegno alle comunità ci adoperiamo per dare concretezza ai paradigmi dell’economia circolare.

Raccogliamo il risparmio sul territorio e lo restituiamo al territorio, realizzando così il nostro fine istituzionale: il supporto alle comunità locali.

Collegati e scopri tutti i dettagliDichiarazione Consolidata Non Finanziaria GBCI

 
31/05/2020
PremiaTi Revolution
E' arrivato PremiaTi Revolution, il programma che premia i tuoi acquisti. Iscriviti e fino al 28 maggio 2021 accumula punti ogni volta che acquisti con la tua carta di credito personale.
 
Come funziona
 
·         Più utilizzi la tua carta più punti accumuli. Per ogni euro che spendi ottieni un punto
·         Accedi al catalogo e scegli il tuo premio

·         Sfrutta tutte le opportunità di PremiaTi e partecipi a tante iniziative

Come iscriversi

·         Accedi, tramite sito o app, all'area riservata di CartaBCC.it o a RelaxBanking

·         Vai su PremiaTi Revolution dal link presente nella pagina di dettaglio della tua carta di credito

·         Conferma l'email per completare l'iscrizione 

Scegli come premiarti

·         Hai voglia di shopping? Scopri tutte le proposte esclusive Ventis!

·         Vuoi concederti un momento insieme a una persona che ami? Scegli la Passionex2.

·         Vuoi dare un valore speciale ai punti accumulati? Puoi fare una donazione e sostenere le persone che si trovano in condizioni di difficoltà.

Per maggiori informazioni vai su www.premiati.gruppoiccrea.it

 
28/03/2020
Centomila euro dalle BCC/CRA provincia di Vicenza

La Fondazione delle BCC/CRA, unitamente alle Banche di Credito Cooperativo della provincia di Vicenza, ancora una volta dimostra che cooperazione vuol dire solidarietà.

Con una delibera presa da tutte le cinque banche cooperative della provincia, ovvero BCC Vicentino Pojana Maggiore, Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, Cassa Rurale ed Artigiana di Brendola, Centroveneto Bassano Banca e Banca Alto Vicentino, è stato deciso di aiutare equamente i presîdi ospedalieri ULSS 7 e 8, erogando il loro contributo tramite la Fondazione San Bortolo onlus.

L’emergenza scaturita dalla pandemia del COVID-19 ha generato una impellente necessità di dispositivi sanitari di protezione e attrezzature tecnologiche specifiche, per cui il contributo economico della Fondazione BCC/CRA e delle Banche di Credito Cooperativo sarà destinato a dotare equamente i presîdi ospedalieri delle ULS 7 e 8 del Territorio, per l’acquisto di dispositivi di protezione (mascherine, grembiuli, guanti, ecc.) per gli operatori sanitari (medici, infermieri, ecc.) e di strumentazioni tecnologiche (macchine per la ventilazione polmonare) finalizzati a implementare l’attrezzatura dei reparti di terapia intensiva degli ospedali che fanno riferimento al S. Bortolo di Vicenza e a quello di Santorso.

Il dott. Francesco Scanagatta presidente della Fondazione San Bortolo, riferimento operativo per le predette ULSS, ha fornito tutte le informazioni e delucidazioni sulle esigenze scaturite da questo particolare momento, così difficile per tutta la popolazione e particolarmente impegnativo per la sanità italiana e vicentina.

I Presidenti delle Banche di Credito Cooperativo della Provincia di Vicenza, hanno confermato coralmente la motivazione dell’intervento economico come espressione di autentica solidarietà e vicinanza a tutto il sistema sanitario vicentino, impegnato a combattere la pandemia scaturita dalla diffusione del Coronavirus, un nemico invisibile che sta aggredendo in modo generalizzato e con una propagazione veloce anche la nostra Gente, mettendo in seria difficoltà il sistema sanitario e tutta l’economia dei nostri Territori. Per questo le BCC/CRA della provincia di Vicenza nell’ambito della loro mission desiderano essere di sostegno a tutto il personale sanitario, impegnato nel combattere la grave emergenza sanitaria e, nel contempo, aiutare quanti necessitano di cure e terapie specifiche per sconfiggere le conseguenze del virus.

Il contributo complessivo di €. 100.000,00 è frutto dell’erogazione di €. 50.000,00 dalla Fondazione delle BCC / CRA Vicentine e del contributo delle singole BCC/CRA, che hanno deliberato la somma di 50 mila euro al fine di raggiungere l’importo complessivo della donazione di 100 mila euro. Da sottolineare anche che le BCC/CRA della Provincia di Vicenza stanno realizzando specifiche iniziative bancarie, per venire incontro alle esigenze economiche di famiglie e imprese del territorio.

Il Presidente della Fondazione San Bortolo, dott. Scanagatta, commenta la devoluzione con queste parole: «Siamo commossi per questa iniziativa che acquisisce particolare valore anche perché proviene dalle BCC/CRA della Provincia che aderiscono a due differenti Gruppi Bancari Cooperativi. Da tale azione di sensibilità e di generosità si evince come in queste situazioni si possano superare anche le differenze di appartenenza quando l’obiettivo è comune, ossia aiutare l’intera Comunità Vicentina».

Il Presidente Bersan conclude dicendo: «L’iniziativa presa dalla nostra Fondazione, che interpreta in modo concreto e coerente la mission dettata dall’art. 2 dello Statuto delle BCC/CRA e dall’art. 3 della Fondazione, è un segno dell’attenzione del Credito Cooperativo Vicentino alle necessità della propria Gente. Mai come in questi momenti la Cooperazione diventa solidarietà ed esprime i valori della mutualità dei nostri padri fondatori ovvero dell’auto-aiuto. Perché di Cooperazione c’è sempre bisogno, oggi più che mai».

A. L.

 
Archivio notizie
Cerca