Primo piano

24/01/2022

Si avvisa la Gentile Clientela, che, a partire dal primo febbraio 2022, per accedere ai locali della banca è necessario prendere appuntamento ed esibire il Green Pass al personale.

Tutto il personale è abilitato ad effettuare il controllo del Green Pass.

Si ringrazia per la collaborazione.

03/01/2022

Si informa la spettabile clientela che l'articolo 18 del Decreto Fiscale numero 124 del 26 ottobre 2019, convertito dalla Legge n.157 del 19 dicembre 2019, ha modificato i limiti di trasferimento di denaro contante sanciti dall’articolo 49 del decreto legislativo 231 del 21 novembre 2007.

In particolare, il valore soglia di divieto di trasferimento di denaro contante effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, attualmente pari a 2.000 euro, è ridotto a 1.000 euro. A partire dal 1° gennaio 2022 il trasferimento massimo consentito in contanti sarà quindi di 999,99 euro.

Il nostro personale di filiale rimane a disposizione per eventuali delucidazioni.

23/12/2021

Care Socie e Cari Soci,

un altro anno se ne sta andando e come sempre le riflessioni sugli accadimenti passati salgono alla mente, per guardare al futuro con consapevolezza.

Un anno non facile, un anno contraddistinto da una situazione ancora emergenziale che ha colpito persone, famiglie e imprese.

In tutto questo la BCC Vicentino ha dato prova di vicinanza al territorio e di resilienza, un termine ormai di uso comune (forse qualche volta anche un po’ abusato) che descrive la resistenza attiva, la capacità di un individuo, di un ente, di un organismo di resistere, assorbendo gli effetti di un evento traumatico – come lo è la pandemia – e di continuare il proprio cammino facendo leva sulla propria capacità di adattamento al cambiamento.

Stiamo parlando delle nostre buone pratiche, che puntano a concretizzare la responsabilità e la sostenibilità delle azioni introdotte a favore delle persone, delle imprese e di tutti coloro che formano la Comunità. Ricordiamo l’aspetto economico-finanziario del nostro agire con interventi a favore del tessuto imprenditoriale e dell’occupazione, ma ricordiamo anche l’aspetto sociale insito nel nostro DNA: donazioni, sostegno alla sanità in varie forme, contributi al territorio laddove si ravvisa il merito e la volontà di migliorare l’esistenza della collettività, con l’obiettivo dell’inclusione sociale e del contrasto alle disuguaglianze. Infatti, da sempre, la nostra Banca di Credito Cooperativo investe sulle persone, sulle relazioni sociali, sul capitale umano e sul lavoro: questi sono alcuni degli elementi che anche quest’anno ci permettono di chiudere il bilancio d’esercizio in positivo, che avremo modo poi di illustrare durante l’assemblea dei Soci (sperando di ritornare ad organizzarla in presenza).

Ci piace ricordare che i valori fondanti della mutualità sono l’espressione peculiare del Territorio e delle esigenze di famiglie e imprese che hanno sempre contraddistinto la nostra attività a partire dal 1895, anno della nostra costituzione.

A titolo di esempio, ricordiamo il sostegno economico di oltre 40 mila euro elargito al settore sanitario nel corso del 2021, attraverso alcune donazioni all’ospedale di San Bonifacio (reparto di nefrologia), a quello di Montecchio Maggiore (reparto senologia), a quello di Lonigo (centro trasfusionale) e a quello di Noventa Vicentina (stanze di degenza): segno tangibile di attenzione alla Collettività, soprattutto a quelle persone che si trovano in situazioni di malattia. Inoltre, non abbiamo fatto mancare il nostro sostegno anche alla Sogit di Pojana Maggiore e alla Fondazione Stefani di Noventa Vicentina.

Come Banca di Comunità siamo intenzionati a continuare su questa strada anche per il futuro, con lo stesso impegno e la stessa volontà, consapevoli che la nostra natura e la nostra tipicità ci chiamano a guardare davvero alla Comunità intera. Infrastrutture, competenze, trasformazione digitale delle imprese e dei servizi pubblici, sono i tre pilastri su cui si fonda il decennio digitale europeo che già vede le nostre Banche di Comunità impegnate ad essere sempre più efficienti nelle transazioni digitali e sempre più efficaci nelle relazioni con gli obiettivi di inclusione finanziaria e di capacità di generare reddito. Ed è sulla capacità generativa che si giocherà il nostro ruolo nei prossimi anni, considerando essenziali gli elementi come la qualità della relazione e la fiducia. A tutto questo si aggiunge la grande attenzione che la Banca mette nell’accompagnare e nell’agevolare il ricambio generazionale nelle imprese. Questi sono tutti elementi insiti nel nostro ruolo e nel nostro agire quotidiano, che i nostri collaboratori mettono ogni giorno al servizio del Territorio che si fa Comunità.

Il nostro dinamismo è rappresentato anche dal fatto che abbiamo inaugurato nel mese di novembre 2021 i nuovi locali della filiale di Gazzolo d’Arcole (VR) e anticipiamo che a breve provvederemo ad inaugurare la nuova filiale di Caldiero (VR).

Questi sono solo una parte dei nostri obiettivi, alla ricerca di perseguire il Bene Comune. Insieme a Voi Socie e Soci, per continuare a costruire il “Noi”.

Nel concludere, si uniscono a me i componenti del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale, del Collegio dei Probiviri, la Direzione e il Personale tutto della BCC Vicentino Pojana Maggiore, per augurare un sereno Natale e un Felice Anno Nuovo a Voi e alle Vostre Famiglie.

Il Presidente

Giancarlo Bersan

21/12/2021

In BCC, la persona al Centro

“La persona al centro” è il titolo dell’evento che si è svolto il 10 dicembre, dedicato ai vincitori e alle vincitrici delle borse di studio, organizzato dalla BCC Vicentino. La BCC con sede a Pojana Maggiore, da 53 anni elargisce il premio per valorizzare l’impegno dei figli e delle figlie dei soci e delle socie che hanno raggiunto significativi traguardi in campo scolastico. I premiati sono stati 8 studenti per l’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado, 57 della scuola secondaria di secondo grado, 14 sono stati i maturati con cento centesimi e 5 i laureati con il massimo dei voti; inoltre 3 premi speciali sono andati al tweet cooperativo.

Si è trattato di un evento tutto digitale che ha avuto come sfondo tematico la Carta dei Valori del Credito Cooperativo e più precisamente il primo punto che riguarda “La persona” e la sua centralità.

L’incontro ha visto gli interventi con i saluti istituzionali da parte del Presidente BCC Vicentino Giancarlo Bersan, del Direttore Generale Giovanni Tosetto e del Direttore Generale di Federcasse Sergio Gatti.

Come gradito ospite anche il Provveditore agli studi dell’Ufficio Scolastico di Vicenza, prof. Carlo Alberto Formaggio, che ha tributato un plauso alla BCC che continua a dare valore allo studio e ai giovani attraverso questa iniziativa. Inoltre, sono stati numerosi i docenti e i dirigenti scolastici degli istituti che hanno voluto essere presenti per condividere la soddisfazione dei loro studenti e delle loro studentesse.

Successivamente sono entrati in scena gli attori/formatori teatrali che hanno utilizzato la tecnica dell’improvvisazione per interagire con gli studenti e le studentesse; il tutto in collaborazione con Inner, società padovana di consulenza aziendale.

In collegamento dunque la psicologa Elena Ghersetti con Claudia Gafà e Antonio Contartese, attori e docenti di teatro che hanno presentato il teatro d’improvvisazione come strumento utile per stimolare la creatività attraverso il gioco, la collaborazione e il lavoro di squadra. I ragazzi e le ragazze sono stati coinvolti nelle fasi di creazione di una scena estemporanea, sperimentando in prima persona i fondamenti dell’improvvisazione teatrale.

Oltre alle borse di studio c’è stato anche un riconoscimento speciale ai migliori 3 tweet sul Credito Cooperativo: la BCC Vicentino è vicina al modo di comunicare delle giovani generazioni, pertanto, ha premiato tre giovani che hanno elaborato un tweet relativo alla BCC.

La novità di quest’anno è dedicata ai premi di laurea: come da regolamento presente sul bando sono stati premiati anche i laureati e le laureate che hanno ottenuto il massimo dei voti nel loro percorso accademico.

A proposito della premiazione, così interviene il Presidente della Banca geom. Bersan: «Lo spirito che anima l’operare della nostra Banca è fortemente legato al concetto di cooperazione in tutti i campi ed in modo particolare nel dar valore alla formazione per una sana e solidale convivenza civile, orientando i giovani verso la cultura del rispetto e l’attenzione agli altri, scegliendo la strada di un progresso compatibile allargato a tutte le espressioni sociali. Il nuovo concetto di responsabilità sociale richiede alla Banca di creare ricchezza anche per la società civile presente e futura, creandone i presupposti per il mantenimento nel tempo. E, in quanto vera banca di Comunità, la nostra azione va in un’unica direzione: la crescita del nostro territorio e della sua gente».

Arianna Lorenzetto

02/12/2021

Nuova convenzione con SE.FA.MO SRL di Vicenza e la nostra Mutua Vita Amica.

Le tipologie di check up riguardano il comparto cardiaco ed esami specifici per donna e per uomo.

Scopri di più sul sito di Vita Amica  

28/10/2021

Sei Associata o Associato di Vita Amica?

Vita Amica, la Mutua di BCC Vicentino, in collaborazione con la LILT Vicenza organizza una giornata dedicata al controllo dermatologico!

Quando? Martedì 30/11/2021

Dove? Presso la delegazione LILT a Sossano - via San Giovanni Bosco 10

Costo? L’associato pagherà euro 20,00 alla LILT direttamente il giorno del controllo, al resto ci pensa Vita Amica!

Chiama il numero 0444 798470 per prenotare il tuo controllo: ti comunicheremo gli orari disponibili per confermare l’appuntamento.

I posti disponibili sono limitati, quindi chiama subito o

scrivici a vitaamicasms@vitaamica.it.

Tematiche

  • 24/01/2022

    Si avvisa la Gentile Clientela, che, a partire dal primo febbraio 2022, per accedere ai locali della banca è necessario prendere appuntamento ed esibire il Green Pass al personale.

    Tutto il personale è abilitato ad effettuare il controllo del Green Pass.

    Si ringrazia per la collaborazione.

  • 23/12/2021

    Care Socie e Cari Soci,

    un altro anno se ne sta andando e come sempre le riflessioni sugli accadimenti passati salgono alla mente, per guardare al futuro con consapevolezza.

    Un anno non facile, un anno contraddistinto da una situazione ancora emergenziale che ha colpito persone, famiglie e imprese.

    In tutto questo la BCC Vicentino ha dato prova di vicinanza al territorio e di resilienza, un termine ormai di uso comune (forse qualche volta anche un po’ abusato) che descrive la resistenza attiva, la capacità di un individuo, di un ente, di un organismo di resistere, assorbendo gli effetti di un evento traumatico – come lo è la pandemia – e di continuare il proprio cammino facendo leva sulla propria capacità di adattamento al cambiamento.

    Stiamo parlando delle nostre buone pratiche, che puntano a concretizzare la responsabilità e la sostenibilità delle azioni introdotte a favore delle persone, delle imprese e di tutti coloro che formano la Comunità. Ricordiamo l’aspetto economico-finanziario del nostro agire con interventi a favore del tessuto imprenditoriale e dell’occupazione, ma ricordiamo anche l’aspetto sociale insito nel nostro DNA: donazioni, sostegno alla sanità in varie forme, contributi al territorio laddove si ravvisa il merito e la volontà di migliorare l’esistenza della collettività, con l’obiettivo dell’inclusione sociale e del contrasto alle disuguaglianze. Infatti, da sempre, la nostra Banca di Credito Cooperativo investe sulle persone, sulle relazioni sociali, sul capitale umano e sul lavoro: questi sono alcuni degli elementi che anche quest’anno ci permettono di chiudere il bilancio d’esercizio in positivo, che avremo modo poi di illustrare durante l’assemblea dei Soci (sperando di ritornare ad organizzarla in presenza).

    Ci piace ricordare che i valori fondanti della mutualità sono l’espressione peculiare del Territorio e delle esigenze di famiglie e imprese che hanno sempre contraddistinto la nostra attività a partire dal 1895, anno della nostra costituzione.

    A titolo di esempio, ricordiamo il sostegno economico di oltre 40 mila euro elargito al settore sanitario nel corso del 2021, attraverso alcune donazioni all’ospedale di San Bonifacio (reparto di nefrologia), a quello di Montecchio Maggiore (reparto senologia), a quello di Lonigo (centro trasfusionale) e a quello di Noventa Vicentina (stanze di degenza): segno tangibile di attenzione alla Collettività, soprattutto a quelle persone che si trovano in situazioni di malattia. Inoltre, non abbiamo fatto mancare il nostro sostegno anche alla Sogit di Pojana Maggiore e alla Fondazione Stefani di Noventa Vicentina.

    Come Banca di Comunità siamo intenzionati a continuare su questa strada anche per il futuro, con lo stesso impegno e la stessa volontà, consapevoli che la nostra natura e la nostra tipicità ci chiamano a guardare davvero alla Comunità intera. Infrastrutture, competenze, trasformazione digitale delle imprese e dei servizi pubblici, sono i tre pilastri su cui si fonda il decennio digitale europeo che già vede le nostre Banche di Comunità impegnate ad essere sempre più efficienti nelle transazioni digitali e sempre più efficaci nelle relazioni con gli obiettivi di inclusione finanziaria e di capacità di generare reddito. Ed è sulla capacità generativa che si giocherà il nostro ruolo nei prossimi anni, considerando essenziali gli elementi come la qualità della relazione e la fiducia. A tutto questo si aggiunge la grande attenzione che la Banca mette nell’accompagnare e nell’agevolare il ricambio generazionale nelle imprese. Questi sono tutti elementi insiti nel nostro ruolo e nel nostro agire quotidiano, che i nostri collaboratori mettono ogni giorno al servizio del Territorio che si fa Comunità.

    Il nostro dinamismo è rappresentato anche dal fatto che abbiamo inaugurato nel mese di novembre 2021 i nuovi locali della filiale di Gazzolo d’Arcole (VR) e anticipiamo che a breve provvederemo ad inaugurare la nuova filiale di Caldiero (VR).

    Questi sono solo una parte dei nostri obiettivi, alla ricerca di perseguire il Bene Comune. Insieme a Voi Socie e Soci, per continuare a costruire il “Noi”.

    Nel concludere, si uniscono a me i componenti del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale, del Collegio dei Probiviri, la Direzione e il Personale tutto della BCC Vicentino Pojana Maggiore, per augurare un sereno Natale e un Felice Anno Nuovo a Voi e alle Vostre Famiglie.

    Il Presidente

    Giancarlo Bersan

  • 21/12/2021

    In BCC, la persona al Centro

    “La persona al centro” è il titolo dell’evento che si è svolto il 10 dicembre, dedicato ai vincitori e alle vincitrici delle borse di studio, organizzato dalla BCC Vicentino. La BCC con sede a Pojana Maggiore, da 53 anni elargisce il premio per valorizzare l’impegno dei figli e delle figlie dei soci e delle socie che hanno raggiunto significativi traguardi in campo scolastico. I premiati sono stati 8 studenti per l’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado, 57 della scuola secondaria di secondo grado, 14 sono stati i maturati con cento centesimi e 5 i laureati con il massimo dei voti; inoltre 3 premi speciali sono andati al tweet cooperativo.

    Si è trattato di un evento tutto digitale che ha avuto come sfondo tematico la Carta dei Valori del Credito Cooperativo e più precisamente il primo punto che riguarda “La persona” e la sua centralità.

    L’incontro ha visto gli interventi con i saluti istituzionali da parte del Presidente BCC Vicentino Giancarlo Bersan, del Direttore Generale Giovanni Tosetto e del Direttore Generale di Federcasse Sergio Gatti.

    Come gradito ospite anche il Provveditore agli studi dell’Ufficio Scolastico di Vicenza, prof. Carlo Alberto Formaggio, che ha tributato un plauso alla BCC che continua a dare valore allo studio e ai giovani attraverso questa iniziativa. Inoltre, sono stati numerosi i docenti e i dirigenti scolastici degli istituti che hanno voluto essere presenti per condividere la soddisfazione dei loro studenti e delle loro studentesse.

    Successivamente sono entrati in scena gli attori/formatori teatrali che hanno utilizzato la tecnica dell’improvvisazione per interagire con gli studenti e le studentesse; il tutto in collaborazione con Inner, società padovana di consulenza aziendale.

    In collegamento dunque la psicologa Elena Ghersetti con Claudia Gafà e Antonio Contartese, attori e docenti di teatro che hanno presentato il teatro d’improvvisazione come strumento utile per stimolare la creatività attraverso il gioco, la collaborazione e il lavoro di squadra. I ragazzi e le ragazze sono stati coinvolti nelle fasi di creazione di una scena estemporanea, sperimentando in prima persona i fondamenti dell’improvvisazione teatrale.

    Oltre alle borse di studio c’è stato anche un riconoscimento speciale ai migliori 3 tweet sul Credito Cooperativo: la BCC Vicentino è vicina al modo di comunicare delle giovani generazioni, pertanto, ha premiato tre giovani che hanno elaborato un tweet relativo alla BCC.

    La novità di quest’anno è dedicata ai premi di laurea: come da regolamento presente sul bando sono stati premiati anche i laureati e le laureate che hanno ottenuto il massimo dei voti nel loro percorso accademico.

    A proposito della premiazione, così interviene il Presidente della Banca geom. Bersan: «Lo spirito che anima l’operare della nostra Banca è fortemente legato al concetto di cooperazione in tutti i campi ed in modo particolare nel dar valore alla formazione per una sana e solidale convivenza civile, orientando i giovani verso la cultura del rispetto e l’attenzione agli altri, scegliendo la strada di un progresso compatibile allargato a tutte le espressioni sociali. Il nuovo concetto di responsabilità sociale richiede alla Banca di creare ricchezza anche per la società civile presente e futura, creandone i presupposti per il mantenimento nel tempo. E, in quanto vera banca di Comunità, la nostra azione va in un’unica direzione: la crescita del nostro territorio e della sua gente».

    Arianna Lorenzetto

  • 02/12/2021

    Nuova convenzione con SE.FA.MO SRL di Vicenza e la nostra Mutua Vita Amica.

    Le tipologie di check up riguardano il comparto cardiaco ed esami specifici per donna e per uomo.

    Scopri di più sul sito di Vita Amica  

  • 16/03/2021
    Anche la nostra BCC sostiene la XVI edizione Mediterranean Open Championships di #orienteering: sabato e domenica prossimi tra Lonigo e Montecchio Maggiore in gara i migliori atleti al mondo

    Info su Consiglio regionale del Veneto - dettaglio (consiglioveneto.it)

  • 17/03/2020

    Un forte invito agli italiani è stato rivolto dal Presidente dell'Associazione Bancaria, Antonio Patuelli, e dal Direttore Generale dell’ABI Giovanni Sabatini.

    Questa la sintesi del comunicato:

    “(…) L'Associazione Bancaria invita i cittadini a contribuire al massimo alla lotta al coronavirus evitando ogni rischio di contagio.

    Il Presidente Patuelli e il Direttore Sabatini rilevano che sono diffusissime le operazioni bancarie possibili da casa tramite computer e telefono portatile; molto diffusi sono anche i "Bancomat" all'esterno delle filiali e operano anche "bancomat evoluti" che fanno pure operazioni di versamento e di pagamenti anche di bollette.

    Patuelli e Sabatini rivolgono un particolare invito a chi desiderasse andare comunque in banca, in particolare agli anziani che avessero meno confidenza con le tecnologie: invece e prima di andare nella filiale bancaria, telefonate da casa in banca per consigliarsi su come risolvere il problema che avete, ma senza uscire di casa: ci sono tante possibilità che vanno ricercate e che sono realizzabili facilmente per telefono con le filiali bancarie senza uscire di casa. Vi invitiamo caldamente almeno a telefonare in banca”.

    Vi ricordiamo che gli operatori BCC Vicentino sono raggiungibili telefonicamente dalle ore 8,20 alle ore 12.45.

    Grazie per il bene di TUTTI!

  • 18/05/2018
    Ludopatia e gioco d'azzardo: serata informativa su servizi territoriali e regolamenti comunali
  • 02/02/2017
    Aderiamo, per il SETTIMO anno consecutivo, all’iniziativa “M’illumino di meno” promossa dalla trasmissione Caterpillar di RaiRadio2. M’illumino di meno è la più grande campagna radiofonica di sensibilizzazione sui consumi energetici e la mobilità sostenibile, ideata da Caterpillar, storico programma radiofonico.
    Giunta alla TREDICESIMA edizione anche quest’anno la campagna coinvolge una varietà di soggetti.
     
    Oltre agli spegnimenti quest’anno il conduttore Cirri e i suoi compagni invitano tutti coloro che aderiscono a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse. E’ dimostrato come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione. Per questo Caterpillar invita tutti gli ascoltatori il 24 febbraio a condiVivere: dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità.
     
    Per la BCC l’iniziativa si collega all’attività “Gioca al Risparmio” che sotto l’egida della Fondazione BCC/CRA provincia Vicenza sta sviluppando già da alcuni presso la scuola primaria. L’obiettivo è quello di promuovere, come statutariamente previsto da ogni BCC/CRA l’idea della cooperazione e dell’educazione al risparmio, sensibilizzando i ragazzi a comportamenti virtuosi nella loro quotidianità: spegnere la luce, andare a scuola a piedi o in bici, utilizzare l’acqua con metodo, ecc.
     
    Anche in BCC dunque l'invito è quello di spegnere le apparecchiature (monitor, pc, ecc.) non utilizzate o in stand-by, spegnere luci non necessarie, esporre locandine al pubblico, sensibilizzandolo al risparmio energetico.