07/06/2019 Bcc Vicentino
Inaugurazione ATM

Domenica 9 giugno 2019 ore 10.15 sarà inaugurato a Montorso Vicentino il nuovo sportello Bancomat ATM della BCC Vicentino Pojana Maggiore, banca aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

Nel presentare l’iniziativa il Presidente Giancarlo Bersan chiarisce che si tratta di un’apertura voluta per offrire un nuovo servizio bancario che la BCC Vicentino mette a disposizione della popolazione di Montorso, zona contigua a Zermeghedo in via Valdichiampo dove è insediata una filiale strutturata per dare servizi a 360 gradi. Così continua il Presidente: «Lo scopo della Banca di Credito Cooperativo è di rispondere alle esigenze locali, inserirsi nel vivo dei problemi e fornire i mezzi finanziari per favorire la crescita economica e sociale del Territorio in cui opera. Anche questa apertura dimostra le motivazioni che animano la Bcc che, in linea con la storia e le finalità del Credito Cooperativo, opera sul Territorio nell’ottica del servizio. La BCC coniuga i vantaggi dell'immediatezza di una struttura locale, con tutti i classici servizi nazionali di supporto al credito, per attuare un modello di Banca controcorrente, anche sul piano culturale».

Il Presidente Bersan conferma che di mutualità e cooperazione c’è bisogno anche nell’era dei Gruppi Bancari Cooperativi e a tale proposito prosegue: «È un momento di cambiamento, come più volte sostenuto; un cambiamento non reversibile, che richiede di investire nel potenziamento delle competenze a tutti i livelli. Si vivono tempi difficili dove sembrano smarriti i riferimenti che hanno originato le Istituzioni Cooperative. Il contesto - economico, sociale, politico, civile – sembra aver smarrito la sua origine di trama tessuta insieme. Oggi si ha più la sensazione di trovarsi di fronte a grovigli, in molti casi inestricabili. E non ci sono ricette facili. La soluzione non può essere trovata nell’isolamento: c’è bisogno di Comunità da costruire e ricostruire, partendo dal basso, dai Territori, dai legami “semplici”, superando il rischio di rintanarsi. Perché le Comunità vivono e si sviluppano grazie alle connessioni. C’è bisogno di Banche di Comunità. Non è la stessa cosa essere Banche di Prossimità e Banche di Comunità. Molti Istituti di credito possono dire di essere “prossimi”, in senso fisico o virtuale. Ma si tratta di relazioni “uno ad uno”. Le Banche di Comunità, invece, favoriscono relazioni multipolari, creano connessioni e le intrecciano a loro volta».

L’evoluzione del Credito Cooperativo sta conoscendo la realtà dei Gruppi Bancari “per cui il Presidente conclude precisando che la nascita dei Gruppi consente di superare gli “svantaggi” della piccola dimensione (senza perderne i vantaggi) e contemporaneamente beneficiare dei “vantaggi” della grande (senza assumerne i limiti), potenziando ed evolvendo il sostegno all’economia locale attraverso idonei strumenti per gestire la digitalizzazione e l’innovazione tecnologica.

La benedizione dei locali sarà fatta dal Parroco di Montorso, Don Danilo Meneguzzo e quindi avrà luogo il tradizionale taglio del nastro alla presenza del Sindaco e delle Autorità, facendo seguire un momento di scambio di valutazioni con i responsabili della Banca durante il buffet offerto a tutti i presenti.

(a. l.)

Banner
Conto Pensione
Conto Giovani 2.0
Conto University
Banca Comunità Cuore