24/10/2017 Bcc Vicentino
Pedoni, motociclisti, automobilisti: sulla strada ma con educazione
Interessante incontro per gli studenti delle scuole superiori sul tema dell’educazione stradale, con il progetto denominato “La strada giusta”. Nella pagina web che il sito del MIUR dedica al tema si legge: L’educazione alla sicurezza stradale si pone l’obiettivo di contribuire all’implementazione dei principi democratici e di legalità sui quali deve fondarsi la convivenza civile. Essa consente l’acquisizione di conoscenze e consapevolezze che rendono il giovane completo e pronto ad affrontare l’ambiente strada e l’intera società. Muoversi in sicurezza, a piedi, in bicicletta, in motorino, in auto, rispettare l’ambiente e usare i mezzi pubblici rappresentano gli obiettivi generali della cornice di riferimento, all’interno della quale definire percorsi in cui l’educazione alla sicurezza stradale sia valorizzata nelle sue potenzialità educative e formative e concorra così allo sviluppo di conoscenze, abilità e attitudini…alla “Cittadinanza attiva”.

In tale direzione va il progetto “La Strada Giusta”, quest’anno alla quarta edizione, con il quale l’Ufficio Scolastico Ambito Territoriale VIII di Vicenza, insieme alla Prefettura, alle Forze dell’Ordine, all'Amministrazione Provinciale, sostenuti dalla Fondazione BCC provincia di Vicenza, i Lions Club, l’ACI e Società Vicentina Trasporti, ha raccolto questa sfida educativa che si contestualizza, insieme all’educazione alla salute, nelle tematiche più generali di educazione alla legalità, alla cittadinanza attiva e al rispetto della Costituzione.

La Strada Giusta” vuole contribuire al raggiungimento degli obiettivi che la Comunicazione della Commissione, del 20 luglio 2010, al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni – «Verso uno spazio europeo della sicurezza stradale: orientamenti 2011-2020 per la sicurezza stradale» assegna agli stati nazionali. Tra questi, il primo è il “miglioramento dell’educazione stradale e della preparazione degli utenti della strada”.

L’educazione alla sicurezza stradale necessita di attenzione nella scuola in particolare nella secondaria di II grado, per sollecitare la consapevolezza e l’interiorizzazione di norme, valori e comportamenti che possano favorire una costruttiva forma di convivenza e prevenzione del rischio. Da qui la scelta di dedicare la nuova edizione de “La Strada Giusta” alle studentesse ed agli studenti del secondo biennio delle superiori che si accingono a conseguire la patente di guida di categoria B.

Il progetto è rivolto agli alunni delle classi terze e quarte degli Istituti Superiori di Vicenza, di Noventa Vicentina, di Bassano del Grappa e di Schio e Thiene e prevede due giornate formative, un concorso a premi e infine un evento di chiusura.

A Noventa Vicentina, dunque si è già svolta la prima delle due giornate formative che ha visto la partecipazione di circa trecento studenti presso il teatro Modernissimo. La mattinata è iniziata con il toccante intervento di Alessio Tavecchio con il “Progetto Vita” ed è proseguita con la relazione di un regista che ha illustrato come realizzare un video efficace. In chiusura c’è stato l’intervento del personale specializzato della Polizia Stradale, attraverso ricostruzioni in grafica tridimensionale, video ed immagini estrapolate dall’attività quotidiana delle pattuglie, condividerà la propria esperienza per far riflettere gli studenti su come sia facile distrarsi durante la guida e quali gravi conseguenze ciò possa comportare (in collaborazione con i Vigili del Fuoco). Il prossimo appuntamento sarà a novembre ma nel frattempo gli studenti potranno partecipare al concorso legato al progetto, preparando uno spot video; gli spot dovranno essere frutto di un lavoro collettivo, pertanto non sono ammessi gli spot presentati da un singolo studente; lo spot realizzato dovrà rappresentare uno o più aspetti dei temi trattati durante gli incontri formativi. I lavori saranno premiati a Vicenza verso la fine di gennaio 2018, e i premi sono messi in palio dalla Fondazione BCC/CRA provincia di Vicenza sempre impegnata anche in progetti dedicati ai giovani come questo.

Per visualizzare le immagini clicca qui

Banner
plafond_nord_est_308
Conto Pensione
Conto Giovani 2.0
Conto University
Banca Comunità Cuore