Bcc Vicentino
08/10/2018

Quattordicesima edizione della Convention della BCC Vicentino a Pojana Maggiore. Si è tenuta sabato 6 ottobre a Pojana Maggiore. I lavori si sono sviluppati sul tema della Generatività e su come concorrere alla creazione di Valore per la Persona e per il Territorio.

Dopo il saluto ai convenuti da parte del presidente Bersan, ampio e articolato è stato il programma della mattinata che ha previsto l’intervento del direttore Tosetto sull’andamento della banca e sui nuovi traguardi da raggiungere, con un impegno quotidiano a favore del territorio e della sua gente. Ricordiamo che la BCC è nata nel 1895 proprio a Pojana Maggiore ed ora si sviluppa su un territorio interprovinciale con dieci succursali in provincia di Vicenza e dieci in provincia di Verona, con una zona di competenza che comprende anche alcuni territorio comunali nella provincia di Padova.

Nella seconda parte, gli Amministratori, Sindaci, Dipendenti, Collaboratori ed ospiti appartenenti al mondo della cooperazione, hanno seguito con grande interesse l’intervento del prof. Leonardo Becchetti sul tema: “Globalizzazione, Generatività e Genius loci: l’esperienza di un economista civile”. L’economista Becchetti ha conseguito il Master of Science alla London School ofEconomics e il PhD ad Oxford. Ordinario di Economia politica, direttore del Master MESCI in cooperazione internazionale e del corso biennale European Economy and Business Law presso l’Università Tor Vergata. Leonardo Becchetti è autore di circa 450 lavori di ricerca tra pubblicazioni e working paper e di numerosi volumi divulgativi come “Sette passi per capire l’economia (Minimum fax), “Il mercato siamo noi” (Bruno Mondadori) “Wikieconomia” (Il Mulino). È tra i primi 76 economisti nel mondo come numero di pagine pubblicate su riviste scientifiche, 14° nella sezione di “economia della felicità” e 41° in quella su “social capital e social norms” (dati mondiali REPEC su 52798 iscritti al ranking mondiale ad aprile 2018).

È editorialista di Avvenire, blogger di Repubblica.it. Per nove anni è stato presidente del Comitato etico della Banca Popolare Etica. Ha fondato Next, una rete multistakeholder che mette assieme sindacati, banche, imprese ong sui temi della cittadinanza attiva e della costruzione di capitale sociale sui territori.

Il prof. Becchetti ha posto l’accento sulla mission del Credito Cooperativo che significa essere impresa bancaria di «economia civile» che supera i tre riduzionismi nella concezione di persona, impresa e valore. Ha continuato specificando che la BCC, grazie al suo patrimonio di relazioni, lavora nella logica della creazione di valore economico socialmente ed ambientalmente sostenibile come «enzima» degli attori del territorio per sviluppare il suo genius loci che rappresenta il vantaggio competitivo locale nella competizione globale

La mission dei dipendenti del credito cooperativo è lavorare a questo grande progetto (professionalmente, col voto col portafoglio, sui social) accrescendo la propria generatività che è la radice del senso e soddisfazione di vita.

https://www.facebook.com/bccvicentino/photos/a.1481901332032182/2139354359620206/?type=3&theater

17/08/2006

Speciale Scuola

Con l’approssimarsi del ritorno a scuola, ecco, immancabili gli acquisti “scolastici”: libri, tasse, corredo scolastico, trasporto, ecc. sono una spesa consistente che pesa sempre di più sul bilancio familiare.
 
Per mitigare questo impatto desideriamo, anche quest’anno, mettere a  disposizione della nostra clientela un finanziamento “senza spese e senza interessi” con la formula del prestito da restituire 10 rate mensili.
 
Banner
plafond_nord_est_308
Conto Pensione
Conto Giovani 2.0
Conto University
Banca Comunità Cuore