Speciale Previdenza

logoweb.JPG

Il Governo ha anticipato all’1.1.2007 la riforma delle pensioni che sarebbe dovuta entrare in vigore nel 2008.

 

La riforma offre notevoli opportunità di investimento per realizzare una vera e propria pensione integrativa alle prestazioni erogate dal sistema pubblico.

Tenga presente che già oggi, con le modalità di calcolo attuali, e quindi senza gli effetti della riforma appena varata, per i lavoratori autonomi più giovani i trattamenti previdenziali INPS sono piuttosto modesti e senza un adeguato ricorso alla previdenza integrativa, la pensione INPS rischia di essere – in prospettiva – inferiore anche del 50% rispetto agli ultimi redditi imponibili fiscali (e su cui di norma sono calcolati i contributi).

 PUBBLICITAweb.JPG

Proprio per cercare di risolvere questo problema, la Banca di Credito Cooperativo Vicentino ha formato il proprio personale, affiancandolo ad esperti di settore, al fine di fornire tutte le informazioni e le soluzioni operative ai lavoratori autonomi interessati ad un’eventuale integrazione con la sottoscrizione di servizi di previdenza complementare.

Si tratta di una consulenza, gratuita e senza alcun impegno, volta a fornirLe indicazioni in merito:

  • alla Sua situazione previdenziale attraverso una proiezione della futura pensione INPS a cui Lei avrà diritto;
  • ai vantaggi fiscali e di abbattimento del reddito imponibile connesse alla previdenza integrativa;
  • alla possibilità di aumentare l’importo della Sua pensione attraverso la sottoscrizione di un prodotto di previdenza integrativa con benefici fiscali.

A tal fine, il personale della Sua filiale, adeguatamente preparato in materia,  è a disposizione per chiarimenti.

Messaggio Promozionale. Per le altre condizioni si rimanda ai fogli informativi a disposizione presso gli sportelli.

Clikka e scarica il glossario

Clikka e scarica la brochure informativalogoweb.JPG