12/03/2009 Bcc Vicentino
Speciale Atm

Curiosando … in banca

Il primo Bancomat fu sviluppato dalla società inglese De La Rue e installato a Enfield Town (zona nord di Londra) il 27 giungo 1967 presso la barclays Bank. In Italia compare nel 1976, a Ferrara: la Cassa di risparmio di Ferrara fu la prima banca italiana ad installarlo. Tuttavia l’invenzione vera e propria è oggetto di controversie addirittura tra tre inventori:
  • John Sheperd-Barron che fu insignito nel 2005 del titolo di OBE (Officer of the Order of the British Empire).
  • Luther George Simjian che registrò, nel 1930 a New York un brevetto.
  • Don Wetzel e altri due ingegneri che registrarono un brevetto il 4 giugno 1973. bancomat ospedale.JPG
 
Il modello inaugurato nel 1967 accettava soltanto voucher monouso, che venivano trattenuti dalla macchina. Per rendere più difficili i furti l’apparecchiatura funzionava con diversi principi, tra cui radiazioni e magnetismo a bassa coercività che veniva rimosso dal voucher in fase di lettura.
 
L’idea del personal identification number (PIN) venne sviluppata nel 1965 dall’ingegnere inglese James Goodfellow, anch’egli titolare di alcuni brevetti in materia.
 
Il sistema sfrutta per l’identificazione del richiedente una tessera plastificata (badge) corredata di una banda magnetica e (solo in quelle più moderne) di un microchip, che il cliente inserisce in un apposito lettore.
La tessera viene attivata digitando sulla tastiera del distributore un codice numerico di sicurezza (PIN), che deve essere mantenuto segreto dal possessore; questo viene criptato e se la stringa criptata corrisponde a quella memorizzata sul calcolatore centrale l’operazione può essere eseguita, diversamente al terzo tentativo sbagliato la tessera viene catturata dal distributore ed il servizio viene cautelativamente sospeso.
 
Con il servizio Bancomat è inoltre possibile usufruire di altre operazioni connesse, come il pagamento di bollette, il versamento di contanti e assegni, la lettura del saldo, la stampa degli estratti conto o della lista dei movimenti e ricariche ai telefoni cellulari; si possono inoltre effettuare pagamenti negli esercizi commerciali provvisti di POS.
Nei paesi di lingua anglosassone il sistema è noto con la denominazione generica di sportello automatico (Automated Teller Machine, ATM).
 
Nell'immagine in alto a dx la nostra nuova postazione Bancomat installata presso l'ospedale civile di Noventa Vicentina.
 
 
Banner
Conto Pensione
Conto Giovani 2.0
Conto University
Banca Comunità Cuore